Visitare Orvieto. Arte e tradizione culinaria

di


Pubblicato


Noleggio pullman Roma, noleggio minibus Roma, trasporto scolastico Roma
Noleggio pullman Roma, noleggio minibus Roma, trasporto scolastico Roma

Visitare Orvieto. Arte e tradizione culinaria

Cerchi una meta per il weekend e vuoi mettere d’accordo: un marito goloso, una figlia amante dell’arte e le tue curiosità sulla storia e le tradizioni locali.
Be’, non è un’impresa impossibile.

Abbiamo un posto da suggerirti che, siamo certi, non deluderà nessuno dei tre. Quale? Ah sì, non te l’abbiamo ancora detto: Orvieto, in provincia di Rieti, in Umbria. Qui trovi tutte le informazioni che ti servono su cosa vedere e assaggiare in questa meravigliosa città.

Sali a bordo dei nostri pullman… rombo di motori, si parte!

Una passeggiata nel centro storico di Orvieto

Ancora prima di arrivare, mentre ci avviciniamo a Orvieto, dal finestrino potrai ammirare la città che si staglia dall’alto di una rupe tufacea. Ti apparirà come un fortino prezioso adagiato sulle colline umbre. Uno spettacolo grandioso!

Ma i veri gioielli li incontrerai una volta varcate le mura medievali che custodiscono la città. Botteghe di tessuti, oro e ceramiche. Le vie di Orvieto sono ricche di tesori.
Perditi tra le tra le stradine ed entra nelle botteghe degli artigiani: ti sembrerà di essere tornato indietro nel tempo.

Se ti trovi nei pressi di Piazza della Repubblica, imbocca via dei Filippeschi. Al numero 14 troverai il laboratorio “Ars Duemme”, dove l’esperta merlettaia Manuela Ciotti ti mostrerà meravigliosi manufatti, eredità di una tradizione secolare.

Duomo di Orvieto, un tesoretto da non perdere

Il Duomo (Santa Maria Assunta) è visibile da qualsiasi angolo della città. Sarà proprio lui a farti orientare mentre passeggi tra le strette vie del centro. E ti ricorderà, anche, che non puoi andartene senza prima visitarlo.

La cattedrale di Santa Maria Assunta è, infatti, una delle più celebri opere architettoniche del Medioevo. Pensa che al suo interno è custodito il meraviglioso ciclo di affreschi di Pinturicchio.

La tradizione di Piazza del Popolo

Un’altra tappa da non perdere è Piazza del Popolo dove, il giovedì e il sabato mattina, si svolge il caratteristico mercato. Qui, si tengono anche due manifestazioni importanti: il Corpus Domini e l’Umbria Folk Festival.
In queste occasioni la piazza si riempie di gente e riacquista la sua antica funzione di cuore pulsante della città.
Inoltre, potrai visitare il trecentesco Palazzo del Capitano Popolo. Non essere pigro, sali sulla scalinata che ti porta alla terrazza, perché da lì puoi godere di un esclusivo panorama sulla città e sulle colline circostanti.

La città sotterranea: la necropoli etrusca

E dopo aver sfiorato le cime di Orvieto, arriva il momento di immergersi nelle profondità. Sì, perché è proprio sottoterra che troverai un’importante testimonianza dell’antica civiltà etrusca: la necropoli del VI secolo a.C.
Passeggia tra cuniculi, gallerie, pozzi, cisterne e tombe antiche. Soffermati davanti al celebre Pozzo di San Patrizio, una grandiosa opera idraulica che assicurava il rifornimento idrico alla città durante i periodi di assedio.

Nel periodo estivo puoi visitarlo dalle 9 alle 18.45/19.45, in inverno dalle 10 alle 16.45. Il prezzo del biglietto è di 5 euro ma sono previste delle riduzioni per i gruppi. Una ragione in più per partire insieme ai tuoi amici.

Cosa assaggiare a Orvieto

Il modo più piacevole per entrare nella tradizione e nella storia di Orvieto è assaggiare le rinomate specialità gastronomiche del posto.
Devi sapere che uno degli antichi nomi della città era “Oinarea”, letteralmente “la città dove scorre il vino”. Quindi non puoi lasciare Orvieto senza prima di aver sorseggiato “l’Orvieto classico doc”, un vino dal retrogusto amarognolo prodotto della fermentazione di cinque uve diverse coltivate nei vigneti orvietani.

Prima che ti inizi a girare la testa… gusta anche qualche piatto della tradizione. Come la gallina ubriaca, il coniglio a porchetta, lo stufato di cinghiale, il mazzafegato, le lumachelle al forno con prosciutto e formaggio, le tortucce fritte e la pizza con gli sfrizzoli.
Non farti ingannare dai nomi buffi, al primo assaggio ti accorgerai che, anche con l’arte culinaria, a Orvieto non si scherza.

E una volta che avrai riempito gli occhi e la pancia di tutte le cose buone che ti può offrire questa città, puoi concederti un momento di riposo durante il viaggio di ritorno, perché a guidare ci pensiamo noi. Contattaci!

Richiedi informazioni

Avete domande? Volete un preventivo? Scriveteci usando questo form e vi risponderemo nel più breve tempo possibile. Se volete essere chiamati, lasciate anche il vostro numero di telefono.

I tuoi dati